Sono la gatta sul tetto.......

 

Ancora arrivano al Canile molti gattini, trovati in giro nelle campagne, nei canneti dei fiumi, negli scatoloni vicino all’immondizia o gettati nei giardini privati delle case. Molti in condizioni pietose, ammalati, destinati ad una morte certa.

COSA DIRE?

Nonostante continuiamo a ripetere che l’abbandono dei gatti si può prevenire con la sterilizzazione delle femmine, nonostante ci dichiariamo disponibili a catturare le gatte, a farle sterilizzarle e riconsegnarle dopo la degenza, nonostante tutto ciò si continua a far fare gattini, per motivi a noi sconosciuti,….. per poi abbandonarli al loro destino.

Eppure abbiamo ancora la forza di chiederci

                  PERCHE’?

 

 

NON ESISTE NESSUNA SCUSA PER NON AVER STERILIZZATO IL TUO GATTO!

 

Aiutaci a prevenire l’abbandono ….. rivolgiti a

 

 

Riferimenti per avere informazioni sulle sterilizzazioni e sulle colonie feline

Comune di Budrio: Associazione Rifugio di Bagnarola onlus – c/o Canile di Via Fondazza 7/a – Budrio – Tel. 0516929300 oppure presso il Comune di Budrio - ufficio Ambiente

Comune di Medicina – Comune di Medicina

Comune di Castenaso – Associazione MICI & CO. – Oasi Felina - Via Di Vittorio 5 – Castenaso (ref. Sig. Cervellati)

Comune di Molinella – Polizia Municipale

 

 

COLONIE FELINE

Gatti che vivono liberi, definiti “sinatropi” in quanto condividono lo stesso ambiente con l’uomo pur non essendo completamente domestici, si riuniscono in gruppi, costituendo colonie feline.

Una colonia felina è una “famiglia” di gatti che si raccolgono in un ambito territoriale ristretto, dove esistono fonti di cibo, solitamente fornito da persone amanti degli animali. Le colonie feline possono costituire un elemento di equilibrio dell’abitato rispetto all’invasione da parte di specie meno gradite, come i topi. E’ però necessario che tali colonie siano gestite contenendone la proliferazione, in salute e scrupolosa pulizia, con una alimentazione idonea e in luoghi controllabili, evitando che i simpatici animali diventino invadenti.

Per definire una colonia felina occorre rivolgersi al proprio Comune per avere informazioni o alle associazioni animaliste del territorio.

 La legge impone un controllo sanitario e la sterilizzazione per limitarne la riproduzione. I gatti sterilizzati infatti sono meno aggressivi e più sedentari, continuano a difendere il territorio da animali estranei, ma cessano di lottare per competizione sessuale, per cui gli animali si presentano più tranquilli e meglio nutriti, privi di ferite e cicatrici, mentre più bassa è l’incidenza di investimenti stradali. Gli interventi di sterilizzazione chirurgica vengono effettuati presso gli ambulatori veterinari.

La Legge regionale 27/2000 assegna ai Comuni, d’intesa con il Servizio Veterinario della Usl, il compito di assicurare, direttamente o tramite convenzioni con associazioni protezionistiche, sia il censimento e la gestione delle colonie feline che vivono in stato di libertà sul proprio territorio sia la cattura degli animali ed il loro trasporto presso gli ambulatori del Servizio Veterinario che dovrà provvedere al solo intervento di sterilizzazione. I gatti sterilizzati verranno reinseriti nella loro colonia di provenienza